Lo spazio-tempo è formato dall’unione dello spazio e del tempo. Fino al ‘900 si dava per scontato che lo spazio-tempo fosse uguale per tutti, che fosse oggettivo, e che ognuno li percepisse nello stesso modo. Nessuno aveva mai messo in discussione questo concetto…il primo fu Einstein e le implicazioni di questo fenomeno sono immense. 

Ma perché analizzare il funzionamento dello spazio-tempo in un sito di crescita personale? Perché quando comprendi come funziona la realtà, ti liberi di tantissime convinzioni limitanti che altrimenti ti impediscono di cambiare la tua vita e di diventare più felice. La conoscenza è potere. E lo spazio-tempo è legato sia alla spiritualità che alla crescita personale. 

Noi, nei nostri viaggi dobbiamo spesso fermarci per rifornire di “energia” l’automobile, con la benzina. Un raggio di luce invece può viaggiare nello spazio per miliardi di anni (per come li calcoliamo noi) senza consumare energia! 

Per noi tutto ciò che è legato al tempo ha durate precise: un’ora è misurabile, un secondo possiamo contarlo, un anno sappiamo di quanti giorni è formato. Invece queste “cose” non sono oggettive ma sono relative a chi le misura. Il tempo ad esempio ha velocità diverse se viene misurato da chi sta vivendo una determina esperienza rispetto a chi si muove ad una velocità maggiore rispetto a lui. 

Anche la gravità gioca un ruolo importante.

Immagina due gemelli trentenni, il primo è un’astronauta che viene spedito su un altro pianeta, distante 10 anni luce dalla Terra. Ipotizzando che il primo astronauta riesca davvero ad arrivare attraverso una “navicella speciale” su quest’altro pianeta, e decida di tornare. Al suo ritorno, il suo gemello (quello rimasto sulla Terra) avrà diversi anni in più di lui. (Addirittura se il gemello che è partito avesse potuto viaggiare alla velocità della luce, sarebbe potuto tornare da trentenne mentre il suo gemello avrebbe più di 40 anni)


Sulla pagina facebook trovi nuove strategie per la tua crescita personale ogni giorno


Spazio-Tempo 

spazio-tempo

Addirittura Einstein andò oltre…ipotizzò che più ci si avvicina ad un oggetto con una grande forza gravitazionale (ad esempio un buco nero) e più “i nostri orologi” rallenterebbero. Quindi se mandassimo una sonda in direzione di un buco nero, e questa sonda ci mandasse un segnale ogni secondo, nell’avvicinarsi al buco nero i segnali che ci manderebbe sarebbero sempre più lenti.

Prima uno al secondo, ma poi uno ogni ora, fino ad arrivare ad uno ogni dieci anni. La sonda continuerebbe sempre a mandare un segnale al secondo ma la deformazione dello spazio-tempo farebbe sì che più la sonda si avvicina al buco nero e più il suo tempo è diverso rispetto al nostro. Quando la sonda raggiungerebbe il centro del buco nero, un suo “secondo” potrebbe corrispondere alla nostra eternità. 

Il tempo quindi dipende dallo spazio. Ma una realtà senza spazio-tempo riesci ad immaginarla? Una realtà dove passato, presente e futuro coesistono  contemporaneamente. Roba da far girare la testa, starai pensando ma è proprio qui che il discorso dello spazio-tempo si collega alla spiritualità. 

Per riprendere il discorso iniziato con gli articoliProve a Sostegno delle Vite PrecedentieCos’è il Karma e a cosa serve?“, ipotizza per un momento che l’Anima che non ha né spazio né tempo, per manifestarsi ha bisogno di crearlo. Quindi l’Anima si manifesta nello spazio e questo crea la materia che a sua volta crea il tempo. 

Per capire segui questo discorso.  

L’Anima vuole vivere delle esperienze ma poiché “vive” in una realtà senza spazio-tempo allora prende in dotazione dei corpi che vivono nello spazio-tempo per poter evolvere. Senza spazio e senza tempo non si può evolvere. Infatti l’ingrediente principale per l’evoluzione è il cambiamento. 

Se posso creare dei cambiamenti posso evolvere, tipo: se prima non riuscivo a fare 5 addominali…e ora ci riesco, ho imparato un’abilità e mi sono evoluto un po’. Ma per poter imparare qualsiasi cosa ho bisogno dello spazio e del tempo. Altrimenti non esisterebbe un tempo in cui una determinata cosa non la so fare. 

Poiché esiste un tempo, quindi un prima e un dopo, posso imparare le cose. 

  • Se prima non sapevo leggere, lo posso imparare. (Se non esistesse il tempo, non esisterebbe nemmeno il tempo in cui io non so leggere e quindi nemmeno quello in cui posso imparare)
  • Poiché prima non riuscivo a correre 20 km, ora posso allenarmi e riuscire a farlo. (Se invece non esistesse il tempo, non potrei impararlo. Non esisterebbe infatti, né il tempo in cui non so correre i venti chilometri e né quello in cui li so correre) 

Perciò grazie ad un corpo, l’Anima vive esperienze che gli permettono di cambiare e quindi di evolvere. (Questo meccanismo serve non solo alle “singole” Anime ma all’evoluzione di tutto l’Universo)

Il vero scopo della materia quindi è quello di far evolvere l’Anima. 

Nascendo in questo mondo, cadiamo nell’illusione dei sensi; crediamo a ciò che appare. Ignoriamo che siamo ciechi e sordi. Allora ci assale la paura e dimentichiamo che siamo divini, che possiamo modificare il corso degli eventi, persino lo Zodiaco (Giordano Bruno) 


Iscriviti e impara come cambiare la tua vita

[wysija_form id=”2″]


Spazio-Tempo

spazio-tempo

In realtà sia il tempo che lo spazio sono “illusioni”. Il tempo non esiste per come viene considerato solitamente. Infatti passato e futuro non esistono. Esiste solo un “eterno” presente. (Per approfondire leggi:” La Felicità è una Scelta“).

Il tempo è una dimensione dello spazio. Tuttavia anche lo spazio, non è assoluto ma è relativo. Niente nell’Universo è uguale per tutti, nemmeno lo spazio e nemmeno il tempo. 

Quindi: 

  • L’Anima non ha spaziotempo, perché non è fatta di materia. 
  • La materia è la manifestazione dell’Anima nella realtà. 
  • Senza Anima non vi è materia 
  • L’Anima non avendo né spazio e né tempo non può evolvere. Perciò prende in dotazione dei corpi, e si manifesta nella realtà spazio-temporale, in questo modo l’Anima conquista la possibilità di cambiare, di evolvere e di far evolvere tutto l’Universo. 
  • La materia serve all’Anima, quindi se non ci fosse l’Anima non esisterebbe la materia; 
  • Grazie ad un corpo, l’Anima può fare esperienze e cambiare.
  • L’intento primario dell’Anima è di evolvere, in questo modo contribuisce all’evoluzione sia della realtà spazio-temporale che della realtà non spaziotemporale. 
  • Il vero scopo della materia è quello di “servire” l’Anima nel raggiungimento della sua Missione. 
  • Si è felici quando si vivono esperienze “affini” a quelle della propria Anima
  • L’Anima è felicità pura, se nella tua vita soffri molto è perché sei identificato più con la tua personalità che con la tua Anima 
  • Tutto ciò che vivi serve alla tua Anima (questo accade per “Legge di Risonanza“)  

“Ma la ragione per cui molti sono convinti che è difficile conoscere cosa sia la loro Anima, è che non portano mai le loro menti oltre ciò che può essere percepito dai sensi” (Cartesio) 

In questo articolo ti ho spiegato perché lo spazio-tempo serve all’Anima per evolvere. 

Leggi anche: