Quali sono delle poesie sul tempo, utili per riflettere? In questo articolo ho raccolto 6 poesie sul tempo, leggile con attenzione. 

poesie sul tempo

poesie sul tempo

6 Poesie sul Tempo 

1- Prenditi Tempo di Pablo Neruda

Prenditi tempo per pensare,
perché questa è la vera forza dell’uomo.

Prenditi tempo per leggere,
perché questa è la vera base della saggezza.

Prenditi tempo per pregare,
perché questo è il maggior potere sulla terra.

Prenditi tempo per ridere,
perché il riso è la musica dell’anima.

Prenditi tempo per donare,
perché il giorno è troppo corto per essere egoisti.

Prenditi tempo per amare ed essere amato,
è il previlegio dato da Dio.

Prenditi tempo per essere amabile,
questo è il cammino della felicità.

Prenditi tempo per vivere!


2- Sul tempo di Kahlil Gibran

poesie sul tempo

poesie sul tempo- Kahlil Gibran

E un astronomo domandò: Maestro, e il Tempo? E lui rispose:

Vorreste misurare il tempo che non ha misura né può essere misurato.Vorreste disegnare la vostra condotta e persino dirigere il vostro spirito secondo ore e stagioni.Vorreste ridurre il tempo a un ruscello sulla cui riva sedere per osservarlo nel suo fluire.Ma l’eterno in voi riconosce l’eternità della vita, e  sa quanto l’oggi non sia che il ricordo di ieri e che il domani sarà il sogno di oggi. Ciò che in voi canta e contempla abita tuttora entro il primo istante che ha cosparso il firmamento di stelle. Chi tra voi non sente che la sua forza d’amare non ha limiti? Eppure, chi non sente chiuso in sé quello stesso amore, che pur illimitato non si muove da un pensiero d’amore all’altro, né da gesta a gesta d’amore? Il tempo non è dunque come l’amore, inscindibile e immobile? Ma se nel vostro pensiero dovete poi misurare il tempo con le stagioni, allora che contenga ogni stagione tutte le altre e che il presente stringa a sé il passato nel ricordo e il futuro nella speranza.“


Leggi i post su facebook per la tua crescita personale 


3- “Ti auguro Tempo” di Elli Michler

poesie sul tempo

poesie sul tempo

Non ti auguro un dono qualsiasi,
ti auguro soltanto quello che i più non hanno.
Ti auguro tempo, per divertirti e per ridere;
se lo impiegherai bene, potrai ricavarne qualcosa.

Ti auguro tempo, per il tuo fare e il tuo pensare, non
solo per te stesso, ma anche per donarlo agli altri.
Ti auguro tempo, non per affrettarti a correre,
ma tempo per essere contento.

Ti auguro tempo, non soltanto per trascorrerlo,
ti auguro tempo perché te ne resti:
tempo per stupirti e tempo per fidarti
e non soltanto per guardarlo sull’orologio.

Ti auguro tempo per toccare le stelle
e tempo per crescere, per maturare.

Ti auguro tempo per sperare nuovamente e per amare.
Non ha più senso rimandare.

Ti auguro tempo per trovare te stesso,
per vivere ogni tuo giorno, ogni tua ora come un dono.

Ti auguro tempo anche per perdonare.

Ti auguro di avere tempo,
tempo per la vita

Poesie sul Tempo 

4- “E l’Amore guardò il tempo e rise” 

E l’amore guardò il tempo e rise,
perché sapeva di non averne bisogno.
Finse di morire per un giorno,
e di rifiorire alla sera,
senza leggi da rispettare.
Si addormentò in un angolo di cuore
per un tempo che non esisteva.
Fuggì senza allontanarsi,
ritornò senza essere partito,
il tempo moriva e lui restava.


Ricevi subito nella tua email, le 4 strategie per triplicare la tua felicità

[wysija_form id=”2″]


Poesie sul Tempo 

5- “È una curiosa creatura il passato” di Emily Dickinson

poesia sul tempo

poesia sul tempo

 

È una curiosa creatura il passato.

Ed a guardarlo in viso Si può approdare all’estasi. O alla disperazione. Se qualcuno l’incontra disarmato, Presto, gli grido, fuggi! Quelle sue munizioni arrugginite, possono ancora uccidere!


6- Carpe Diem di Orazio

Carpe Diem è un invito a cogliere l’attimo e vivere il momento presente, per approfondire leggi:” Cos’è Davvero il Qui e Ora

Non chiedere, non è concesso saperlo, Leuconoe,
il destino che a me e a te hanno dato gli dei;
non consultare i calcoli dei Caldei: quant’è meglio accettare
ciò che sarà, sia che Giove ci abbia assegnato molti inverni,
o per ultimo questo che logora il mare Tirreno contro gli scogli;
sii saggia, filtra il vino e tronca nel breve spazio le troppo lunghe speranze;
mentre parliamo, sarà già fuggito il tempo invidioso:
cogli l’attimo e affidati meno che puoi al domani.


Il mito di Cronos 

Anche non essendo una vera e propria poesia…il mito di Cronos racchiude degli insegnamenti importati che condividerò con te, in un altro articolo 🙂

Dall’unione tra Urano, dio del cielo, e Gea, dea della terra, nacquero i Titani ed il più giovane era Crono. Il padre, ossessionato dall’idea che i figli potessero sottrargli il dominio dell’universo, li fece imprigionare, fin quando Crono lo evirò, riuscendo così a liberare tutti i fratelli. Con Crono la terra prosperò felice fino a quando una profezia sconvolse la mente del dio: fu predetto che il suo regno sarebbe finito per mano di uno dei suoi figli. Unitosi con la sorella Rea, generò infatti diversi figli tra cui Poseidone, Ade, Era e Demetra ma terrorizzato, per cercare di cambiare il destino, li divorò tutti alla nascita, tenendoli prigionieri nelle proprie viscere. Quando però Rea stava per dare alla luce l’ultimo figlio, Zeus, decise di ingannare il marito, consegnandogli al suo posto una pietra avvolta in fasce, che subito Crono ingoiò. Zeus fu quindi affidato alle cure della capra Amaltea e poté crescere sano e in forza. Divenuto adulto, decise di vendicarsi del padre, facendogli bere con l’inganno una bevanda che subito lo indusse a vomitare i propri figli. Iniziò così la tremenda guerra, che durò ben 10 anni, tra Crono alleato ai Titani e Zeus e i suoi fratelli, a cui poi si unirono anche i Ciclopi. Non è certa la fine che toccò a Crono, ma sappiamo che i Titani furono tutti incatenati nel Tartaro.

Quale di queste poesie sul tempo ti è piaciuta di più? 

Leggi anche: