Lettera di Gurdjieff a sua figlia